.
Annunci online

sentichebelvento
9 luglio 2009
100 giorni al nuovo PD: Letta e Bersani insieme a Roma con Trecentosessanta.
100 giorni al nuovo PD: è il titolo della manifestazione organizzata a Roma, giovedì 16 e venerdì 17 luglio, dall'Associazione TrecentoSessanta. Un'occasione per confrontarci insieme sul futuro del PD alla vigilia del Congresso e delle primarie per l'elezione del nuovo segretario del Partito. Un'opportunità per discutere, con Enrico Letta e gli altri amici dell'Associazione, di regole e partecipazione, identità e riforme, rapporti tra centro e periferia.  Alla due giorni - che si terrà interamente presso lo Sheraton Golf Club Parco de' Medici - interverranno parlamentari, amministratori del PD, docenti universitari, rappresentanti del mondo dell'impresa, delle professioni, del sindacato e del Terzo Settore. La manifestazione sarà conclusa - venerdì 17 alle ore 16, a 100 giorni esatti dalle elezioni primarie - dagli interventi di Enrico Letta e Pierluigi Bersani, candidato alla segreteria del PD sostenuto dall'Associazione TrecentoSessanta.

Chi vuol partecipare trova il programma provvisorio e scheda di adesione all'evento, da inviare ai riferimenti indicati entro lunedì 13 luglio nel sito http://www.associazione360.it



permalink | inviato da bersanisegretario il 9/7/2009 alle 18:1 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
9 luglio 2009
Dal mezzogiorno e per il mezzogiorno con Bersani
Il Partito democratico si avvia a vivere una delle fasi più importanti e delicate della sua pur giovane esperienza. Il congresso di ottobre deve essere un passaggio importante per rilanciare l'azione politica del più grande partito riformista italiano e di una delle più significative forza del campo progressista e democratico in Europa . Ho deciso di sostenere la candidatura di Pierluigi Bersani, riformista di alto profilo e democratico sincero , che ha da sempre connotato la sua proposta politica con una grande centralità attribuita al tema Mezzogiorno. Ed è proprio dal Sud che dovrà partire la nuova stagione del Pd.

Il mio sostegno a Pierluigi Bersani si basa su quattro punti fondamentali: selezione della classe dirigente fondata sul merito e sulla qualita', contro ogni logica legata ad improvvisazione e cooptazione, costruzione di un nuovo meridionalismo pragmatico, riformista e moderno, grande centralità ai temi europei e all’Unione quale “patria più ampia” di un Paese che deve tornare ad essere motore del processo di integrazione, volontà di liberare le tante giovani energie culturali, civili e professionali contro ogni forma di incrostazione corporativa e rendita parassitaria che - al Nord ma molto più al Sud - mortifica le competenze e fiacca spesso anche l’impegno più audace al fare e al fare bene.E attorno ad una idea di Mezzogiorno, di Italia e di Europa che poi si dovranno valutare e costruire convergenze e alleanze con altre forze politiche, alternative al blocco PdL - Lega , che oggi sono già maggioranza nel Paese. E' sulle 4 proposte elencate che lancio su Facebook il gruppo : dal mezzogiorno e per il mezzogiorno con Bersani".

Desidero dare atto con sincera gratitudine a Dario Franceschini di aver lavorato in questi mesi difficili evitando lo sfarinamento del partito . Franceschini si è dimostrato dirigente capace e autorevole, disponibile al confronto e all'ascolto,rispettoso delle opinioni altrui. Ci sono dunque le condizioni per fare un congresso che parli al paese e che discuta di politica e di futuro, evitando inutili contrapposizioni e divisioni che rischiano di lacerarci e di allontanarci ancora una volta dai cittadini. Chi sostiene Franceschini eviti di presentare questa dialettica come sfida tra vecchio e nuovo, perchè è un esercizio scorretto e non corrispondente alla realtà. C'è da costruire il Pd, c'è molto lavoro da fare per dar vita a quel "Partito nuovo per il secolo nuovo". 

Il Mezzogiorno, con le sue donne ed i suoi uomini migliori potrà dare un contributo fondamentale sostenendo la candidatura di Pierluigi Bersani. Dal sud, dal nostro grande sud può e deve nascere un nuovo futuro.

Gianni Pittella
Deputato Europeo




permalink | inviato da bersanisegretario il 9/7/2009 alle 17:58 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
9 luglio 2009
La cultura leghista ha rimosso il Mezzogiorno. Per Bersani è priorità
Pier Luigi Bersani, nel presentare nei giorni scorsi a Roma la sua piattaforma programmatica per la sua candidatura alla segreteria del Pd, ha denunciato come la parola ‘Mezzogiorno’ sia oggi come non mai devastata, rimossa, mal interpretata, oscurata. La cultura leghista che permea il centrodestra, necessaria a garantire la tenuta della maggioranza dei governi Berlusconi, poggia su un’artificiosa contrapposizione culturale e politica senza la quale il movimento di Bossi non avrebbe ragione di esistere, tra un presunto nord efficiente e lavoratore e un sud del Paese palla al piede, da lasciare alle sue mafie e alla sua arretratezza antropologica prima che economica. Non basta quindi porre alla politica e al Paese la domanda retorica se esista ancora una ‘questione meridionale’, ma che cosa si intenda con questa ormai antica definizione che indicava fin dall’unita’ d’Italia il problema di come colmare il secolare, profondo divario nello sviluppo  tra un Settentrione mitteleuropeo e industrializzato e un Meridione agricolo e arretrato e che oggi viene liquidata semplicemente girando la testa da un’altra parte, a favore della ‘nazione padana’.

Siamo arrivati al paradosso che decine di miliardi di investimenti nazionali e europei inseriti nel periodo di programmazione 2007-2013 dal centrosinistra e dalla Ue per le aree piu’ svantaggiate sono state dirottate per abolire l’Ici a ville e castelli, pagare le multe delle quote latte non rispettate dagli allevatori di alcuni pascoli del nord, finanziare ammortizzatori, pur necessari, per i lavoratori in cassa integrazione, che per un paese industrializzato a meta’ vuole dire ancora spostamento di risorse da sud a nord. Con questo non si vuole negare l’evidenza di come sono stati sprecati finora fiumi di investimenti destinati al Mezzogiorno.

Certo occorre voltare pagina, ma lanciando una proposta che riesca a parlare al nord e al sud e che trasformi il ritardo del Meridione in una risorsa per l’intero paese. Ritengo che solo il Pd, che vuole essere un grande partito nazionale, sia in grado in questo momento di farlo. Per questo non abbiamo bisogno di altre leghe del Sud da contrapporre a quelle del Nord. Nella nostra mozione abbiamo proposto di lanciare una grande stagione di riforme e di modernizzazione che  risponda alla legittima insofferenza degli elettori settentrionali e che metta in movimento le energie potenziali ancora inespresse nelle aree meno sviluppate del paese. Liberalizzazioni, sicurezza, lotta alla clientela, giustizia, appalti, meccanismi automatici di incentivi alle imprese e premiali per le amministrazioni piu’ virtuose, sostegno ai giovani attraverso i programmi europei di istruzione e ricerca, la creazione di un ponte infrastrutturale e economico tra l‘Italia e l’area del Mediterraneo e
l’Oriente, per elencarne solo alcune: sono tutte riforme che fanno bene al nord e mettono le ali al Mezzogiorno e che si possono fare subito.

In questa reciprocita’ sistematica gli investimenti al sud vanno garantiti, non rubati, rapinati, dispersi. In questo momento di crisi ho lanciato un appello al governo intanto perche’ si riappostino i finanziamenti dei fondi Fas e si attivino tutte le procedure per aprire e accelerare i cantieri pubblici gia’ programmati, mettendo per esempio fine con interventi legislativi mirati, alla triste telenovela tutta italica della Salerno-Reggio Calabria.

Gianni Pittella
* Europarlamentare del Pd e coordinatore per il Sud della mozione Bersani.



permalink | inviato da bersanisegretario il 9/7/2009 alle 17:55 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
9 luglio 2009
Intervista con Zoro




permalink | inviato da bersanisegretario il 9/7/2009 alle 17:52 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte



 

 

 

 

 

 

 

 




IL CANNOCCHIALE